Riaperture - Ferrara
RIAPERTURE è un nuovo festival di fotografia a Ferrara. La prima edizione si terrà dal 17 al 19 marzo 2017, sviluppando un progetto di ricerca espressiva che scorrerà su un duplice binario: la riapertura di spazi dimenticati della città e la riapertura di quesiti sopiti che le immagini andranno a smuovere. L’obiettivo è creare una connessione diretta tra spazio urbano e fotografia.

RIAPERTURE è un festival che attiva così una duplice mobilitazione: va a riaprire luoghi ma vuole applicare la stessa dinamica anche al processo fotografico. Aprire spazi inutilizzati della città e, allo stesso tempo, aprire al pubblico un contatto diretto con una fotografia reale, non virtuale. Aprire al contatto diretto con le cose che ci circondano. Consideriamo quella fotografia che aumenta il livello di entropia della società e del nostro sentire umano, facendola emergere dalla fotografia che non smuove, non turba, non innesca. Vogliamo portare a Ferrara, in spazi dimenticati, nuova energia vitale, attraverso percorsi cognitivi fatti di immagini, parole e azioni ad opera di chi la fotografia non solo la crea, ma la pensa, la mastica, la plasma. Percorsi espositivi, attività formative e momenti di riflessioni emozionali che portino il visitatore a farsi domande, a scavare nelle proprie viscere. Un festival che, già dalla sua prima edizione, porti lo spettatore a dire «ancora», perché non già sazio di ciò che la sua vista ha raccolto.

Il festival si fa dunque portatore di un concetto di fotografia che smantelli l’architettura dei like, dei numeri, delle visualizzazioni, della diffusione, per ritornare a parlare di sé, prima di tutto, e riaprire quella faccenda che non dovrebbe mai assopirsi: la cultura che sia urgenza, che serva a creare disordine interiore, per spingerci a voler poi mettere a posto. Riordinare, risistemare, riaprire la realtà: fisica, mentale, universale. E l’approccio scelto per concretizzare questo percorso è fatto attraverso scelte espositive originali, genuine, personali: negli spazi di Ferrara saranno esposti autori non ancora universalmente affermati, insieme a una forte proposta di fotografi professionisti che porteranno in città progetti fatti prima di tutto di carne e di vita.

http://riaperture.com/